martedì 30 maggio 2017

incardinare preti "nei movimenti"

Citazione:
Fino a oggi, solo le prelature personali e gli ordinariati- quelli militari, come pure quelli creati per favorire il ritorno degli anglicani – avevano la possibilità di incardinare sacerdoti. Ora si sta studiando la possibilità di incardinare sacerdoti anche da parte di fraternità sacerdotali interne ai movimenti ecclesiali laicali.
Traduzione in italiano:
Ogni sedicente movimento ecclesiale, attesa la fortuna (eventualmente comprabile) di crearsi e farsi riconoscere qualche fraternità sacerdotale, può incardinare preti a proprio uso e consumo. Questi ultimi potranno dunque sentire cum movimento piuttosto che (l'ormai estinto) sentire cum Ecclesia, legalizzando così il penoso andazzo proliferato in tutta l'epoca postconciliare.
Promemoria: un gesuita (tale De Rosa) già proponeva tredici anni fa tale depenalizzazione dell'andazzo (vedi articolo: i sette vizi capitali dei movimenti sono). Diagnosi tutto sommato accettabile, cura tutto sommato letale.

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.